top of page
  • Immagine del redattoreK3 Progetti e Soluzioni

Gli algoritmi dei social ci stanno togliendo il libero arbitrio

“Gli algoritmi dei social ci stanno togliendo il libero arbitrio”: dal 16° Freedom Forum di Oslo arrivano le allarmanti parole di Jack Dorsey, cofondatore di Twitter.


Secondo l’imprenditore americano i social “ci conoscono meglio di quanto noi ci conosciamo”: esprimere sui social le nostre preferenze e inclinazioni d’acquisto, in modo implicito o esplicito, oggi consente agli algoritmi che governano i social media di massimizzare l’esperienza degli utenti ma, in un futuro molto vicino, probabilmente permetteranno anche di influenzare il nostro subconscio.


Specialmente con l’avvento dell’Intelligenza Artificiale, le possibili derivazioni e applicazioni di questo tema sono talmente complesse e piene di potenzialità da essere difficilmente valutabili e controllabili.


Che soluzione propone Dorsey? L'unica via d’uscita per preservare il libero arbitrio sembra essere quella di creare un “mercato degli algoritmi” che restituiscano la scelta agli utenti in modo che le persone abbiano la possibilità di scegliere l'algoritmo che modella il loro feed.


Una visione innovativa che sembra sia stata apprezzata da molti, a cominciare da Elon Musk.



1 visualizzazione0 commenti

Kommentare


bottom of page